Quartieri di Parigi

Come orientarsi in città

Orientarsi bene in una città che ancora non si conosce è indispensabile sotto più aspetti: organizzare gli spostamenti da un'attrazione ad un'altra, scegliere il quartiere più adatto dove alloggiare, scegliere dove uscire la sera e organizzare tutto secondo i propri gusti. In questa sezione dedicata ai quartieri, scoprirete i quartieri più famosi di Parigi e imparerete ad orientarvi al loro interno, senza lasciare più nulla al caso.

La rive gauche e la rive droite?

Per orientarsi in città, parliamo prima di tutto dalla distinzione più storica di Parigi: la rive gauche e la rive droite, ovvero la sponda sinistra e la sponda destra della Senna. Nel cuore della città, abbracciate dalla Senna, sorgono due piccole isole nominate: île de la Cité e île St-Louis. La storia di Parigi, iniziò proprio su queste isolette e in particolar modo nella piccola île de la Cité, dove sorge la maestosa Cattedrale di Notre Dame. Successivamente per motivi strategici e commerciali, venne occupata la rive droite, ovvero la sponda destra della Senna, che divenne fulcro della borghesia e aristocrazia parigina. Infatti è proprio in questa area che risiedono i grandi viali di lusso come gli Champs Elysées e l'avenue Montagne, oltre ai mercati generali delle Halls e la Borsa del Commercio. Intorno al XIII secolo, i primi studenti iniziarono ad insediarsi nella sponda sinistra della Senna e nacque così il Quartiere Latino, poiché la lingua che si parlava in questa area era prevalentemente la lingua degli studenti, il latino. Sempre sul versante sinistro, tra l'800 e il 900, nacque anche il quartiere di Montparnasse, noto come il quartiere degli artisti. Ad oggi la situazione è cambiata, poiché la distinzione è meno tangibile, ma possiamo dire che ad ovest si sviluppa l'area più ricca e a est quella più povera. Riassumendo, la prima grande distinzione da tenere a mente di Parigi è: a destra della Senna troviamo le aree di lusso e possiamo visitare gli Champs Elysées, il Museo del Louvre, Place de la Concorde, il Centro Pompidou e tanto altro; a sinistra troviamo le aree di maggior sviluppo culturale e artistico, tra cui: il Quartiere Latino, il Museo d'Orsay, i Giardini del Lussemburgo, il Quartiere Montparnasse e molto altro ancora.

I quartieri: gli arrondissements

Parigi è divisa il venti quartieri o circoscrizioni, in francese arrondissement, che si sviluppano in senso orario creando una sorta di spirale che parte dal centro storico. I primi quattro quartieri, si sviluppano intorno alla Senna e rappresentano il centro di Parigi e quindi l'area più turistica e frequentata dai visitatori. Giusto per farci un'idea dell'area, potremo dire che nel 1° arrondissement, troveremo il Museo del Louvre e nel secondo la famosa Place de la Concorde. Invece nel 3° e nel 4° arrondissement, si estende il Quartiere del Marais in cui le attrazioni sono veramente numerose, ma potremo citare il famosissimo Centre Pompidou. A seguire troviamo il 5° e il 6° arrondissement in cui si estende il Quartiere Latino. Nel 7° e 8° arrondissement, potremo visitare in ordine: la Torre Eiffel, l'Arco di Trionfo e gli Champs Elysées. Il 9° arrondissement è più una zona dove si può optare per andare ad alloggiare, ma non c'è niente di prettamente turistico da visitare. Proseguendo nel 10 ° e 11° arrondissement, troviamo la zona del Canal Saint Martin, la zona di Oberkampf e la zona della Bastille. La parola chiave di questi arrondissement è il divertimento, qui ci si può sbizzarrire tra gli svariati bar e localini alla moda attivi anche la sera e la notte tarda. Il 12°, come il 9° è una zona dove cercare alloggi economici. A seguire il 13° è famoso per essere la piccola China Town di Parigi, mentre il 14° è il quartiere di Montparnasse, il quartiere degli artisti, dove potrete godere di una vista mozzafiato della città. Il 15°, 16° e 17° arrondissement, sono quartieri di lusso senza particolari attrattive turistiche e perciò anch'essi rientrano nella categorie di quartieri dove alloggiare, anche se un pò distanti dal centro. Invece, il 18° è assolutamente da visitare, poiché ospita il famoso Quartiere Pigalle (quartiere luci rosse), Montmatre e il Quartiere della Gotte d'or. Se invece avete voglia di rilassarvi in aree verdi, allora, il 19° arrondissement farà al caso vostro, con i parchi "Villette" e "Buttes Chaumont". In fine, il 20° è anch'esso un quartiere da visitare almeno per fare una tappa nel famoso cimitero di Père Lachaise, dove visitare le tombe di celebri poeti, cantanti e scrittori.

Montparnasse

Il Quartiere Montparnasse è uno tra i quartieri più celebri della capitale francese. Il suo passato Bohémien, lo racconta come il nido prediletto di talenti in erba e artisti celebri...

Quartiere Bercy

Il Quartiere Bercy, situato nel 12° arrondissement, è consigliato a tutti coloro che vogliono vedere un lato diverso di Parigi...

Quartiere Latino

Visitare il Quartiere Latino è come visitare un piccolo mondo assestante di Parigi, ogni suo angolo ha caratteristiche peculiari da non perdere...

Marais

Parigi è divisa in quartieri speciali, chiamati arrondissement in francese, ciascuno con le sue peculiarità che conferiscono una identità marcata...

© 2019 Tourleader.net All Rights Reserved.